Ti trovi in:

Home » Territorio » Informazioni utili » Gemellaggio con Buttenheim

Gemellaggio con Buttenheim

di Martedì, 11 Febbraio 2014 - Ultima modifica: Giovedì, 15 Maggio 2014

Località gemellata: Markt Buttenheim (Baviera)

Gemellaggio Comune di Ronzo-Chienis e Comune di Buttenheim.

Relazione sulle iniziative nei mesi di luglio e settembre 2009
Le iniziative relative al gemellaggio tra il comune di Ronzo-Chienis ed il comune di Buttenheim si sono svolte tra i mesi di luglio e settembre 2009.
La cerimonia ufficiale con la sottoscrizione dell’atto di gemellaggio si è tenuta sabato 4 luglio 2009 presso la palestra comunale di Ronzo-Chienis.
Una delegazione di Buttenheim di oltre 90 persone, tra le quali anche i componenti della corale Singekreis Buttenheim, presieduta dal sindaco Hans Kalb e da altri consiglieri comunali è arrivata nel pomeriggio di venerdì 4 luglio ed è ripartita domenica pomeriggio 6 luglio.
Oltre la metà degli amici tedeschi sono stati ospitati nelle famiglie di Ronzo-Chienis che hanno risposto positivamente alla richiesta dell’amministrazione comunale di partecipare attivamente a questa iniziativa.
Nella giornata di venerdì pomeriggio gli ospiti sono stati accompagnati a visitare la distilleria Marzadro di Nogaredo dove hanno potuto degustare prodotti trentini, la Campana dei caduti di Rovereto ed infine il centro storico della città. In serata hanno raggiunto Ronzo-Chienis trovando sistemazione nelle famiglie o in Hotel.
La serata è proseguita in palestra dove è stata organizzata una cena conviviale alla quale hanno partecipato anche le famiglie di Ronzo-Chienis ospitanti ed il Coro Monte Stivo che aveva già avuto modo di conoscere gli amici di Buttenheim. Nel novembre 2008 infatti il Coro Monte Stivo era stato invitato ad un concerto a Buttenheim e in quell’occasione un gruppo di cittadini di Ronzo-Chienis aveva partecipato al viaggio cominciando a stringere contatti e amicizie con le famiglie di Buttenheim. L’accoglienza ed il clima erano stati ottimi e fu allora che si decise di accelerare i tempi per giungere alla sottoscrizione ufficiale del gemellaggio.
Tornando quindi al venerdì 4 luglio, dopo la cena organizzata in collaborazione con le associazioni locali, la serata è proseguita in maniera festosa con i canti del Coro Monte Stivo e del Coro Singekreis Buttenheim.
Il sabato 5 luglio è stato dedicato alla visita del territorio e di alcune realtà economiche del paese. Dopo un’escursione sul Monte Creino con visita delle Trincee della prima guerra mondiale, il gruppo ha visitato l’azienda Ars Naturae dove si preparano le confetture ed i succhi di frutta e quindi il Consorzio Ortofrutticolo Val di Gresta, dove gli ospiti hanno potuto conoscere l’organizzazione della raccolta e confezionamento dei prodotti orticoli.
Dopo il pranzo in un ristorante locale, nel pomeriggio è stata visitata la cantina Mori-Colli Zugna con degustazione dei vini locali.
In serata verso le 20.30 presso la Palestra Comunale si è svolta la cerimonia di gemellaggio con grande partecipazione dei cittadini di Ronzo-Chienis, seguita dal concerto dei Cori Monte Stivo e Singekreis Buttenheim.
La cerimonia si è svolta con la lettura nelle due lingue dell’atto di gemellaggio e successiva sottoscrizione da parte dei due sindaci. L’atto di gemellaggio viene allegato alle presente relazione.
La serata si è conclusa con uno spettacolo di fuochi di artificio e con degustazione di birra tedesca portata dai nostri ospiti direttamente dal birrificio operante nel paese di Buttenheim. La Franconia, ovvero la regione a cui appartiene Buttenheim, è infatti nota per i suoi numerosi piccoli birrifici.
La domenica 6 luglio si sono svolti altri due momenti ufficiali: l’affissione del cartello stradale all’inizio e alla fine del centro abitato sotto la scritta Ronzo-Chienis, “Comune gemellato con Buttenheim – D” e la posa dell’albero del gemellaggio al parco urbano in ricordo di questo importante evento.
Dopo il pranzo gli amici di Buttenheim sono ripartiti con grande nostalgia sia da parte loro che da parte delle famiglie ospitanti con un arrivederci a settembre 2009 con la visita da parte nostra nella cittadina tedesca.
Tra luglio e settembre alcune famiglie di tedeschi di Buttenheim sono tornate a Ronzo-Chienis per trascorrere qualche settimana di vacanza.
Nei giorni 11-12-13 settembre 2009 si è svolto il viaggio della delegazione di Ronzo-Chienis a Buttenheim. Anche in quest’occasione quasi 90 persone di Ronzo-Chienis ma anche di altri paesi della Val di Gresta hanno partecipato al viaggio. Come in estate la maggior parte dei partecipanti è stata ospitata nelle famiglie di Buttenheim, alcune conosciute già in luglio, altre nuove.
Venerdì 11 settembre nel pomeriggio la delegazione è arrivata a Buttenheim dove è stata organizzata una visita al centro logistico Rewe, una realtà economica molto importante in Baviera che rifornisce di prodotti di vario genere una catena di negozi alimentari.
Successivamente il gruppo è stato accompagnato a visitare a piedi il paese, passando davanti agli edifici più importanti, municipio, chiesa, scuola, casa di riposo.
Quindi la sistemazione delle famiglie e successiva cena in un locale tipico del posto, dove il Coro Monte Stivo ha avuto modo di intrattenere allegramente gli ospiti.
La giornata di sabato 12 settembre è stata dedicata alla visita del Museo Lewis Strass a Buttemnheim, città che ha dato i natali a questo famoso personaggio creatore dei famosi Jeans, emigrato poi negli Stati Uniti dove ebbe grande successo e alla visita di Norimberga per un gruppo e di Bamberg per l’altro.
Nel tardo pomeriggio alle 17.30, dopo il ritrovo nei pressi della Chiesa, è partito il corteo dei cittadini di Buttenheim e di Ronzo-Chienis accompagnato dalla Banda Musicale che attraversando il paese di Buttenheim ha raggiunto il punto in cui è stato “scoperto” il cartello stradale del gemellaggio e posato l’albero del gemellaggio.
Il corteo ha raggiunto quindi il teatro nel centro sportivo di Buttenheim dove si è svolta una cerimonia a conferma del gemellaggio firmato a luglio ed è stata posta la firma sul libro della città.
La serata è stata allietata dalle musiche della Banda musicale giovanile e dai canti del Coro Monte Stivo.
La visita della delegazione di Ronzo-Chienis a Buttenheim si è conclusa domenica 13 settembre con il pranzo a Stackendorf, una delle frazioni del comune di Buttenheim, dove si svolge la festa del pane, un’antica tradizione di cottura del pane nei vecchi forni delle case del paese.
Con grande nostalgia il gruppo di Ronzo-Chienis è quindi ripartito in serata con un arrivederci per altri incontri di amicizia e convivialità tra le due comunità.
In conclusione si può affermare che il gemellaggio è stato un successo e che le iniziative hanno avuto un positivo riscontro sia nella popolazione di Ronzo-Chienis che di Buttenheim, che hanno colto con entusiasmo le proposte attivate ed in particolare si sono prese carico dell’accoglienza degli ospiti, aprendo le proprie case.
Gli obiettivi sono stati raggiunti e sono state gettate le basi per successive iniziative, che possano veder coinvolti soprattutto i giovani e le scuole.
Ricadute nel 2010
Nel 2010 sono proseguiti i contatti tra le due comunità e si sono svolti quattro momenti importanti:
- gennaio 2010 visita di una delegazione di Ronzo-Chienis con il Coro Monte Stivo a Buttenheim in occasione del 50° compleanno del sindaco di Buttemheim, occasione per rafforzare i contatti con le famiglie della cittadina tedesca;
- -marzo 2010 visita per tre giorni a Ronzo-Chienis della Banda Musicale giovanile di Buttenheim;
- aprile 2010 gita scolastica di due classi della scuola Media di Mori a Buttenheim e dintorni, durante la quale i ragazzi/e e insegnanti sono stati ospitati nelle famiglie;
- maggio 2010 visita di una delegazione di vigili del fuoco di Ronzo-Chienis a Buttenheim in occasione dei 140 anni della fondazione del gruppo dei vigili del fuoco di Buttenheim.
Si può affermare quindi che il gemellaggio sta dando dei frutti molto positivi per le due comunità, che grazie alla crescita delle occasioni di conoscenza reciproca, rafforzano lo spirito di amicizia che sta alla base del gemellaggio.